Nature news n° 1 – 13/20 febbraio 2022

Nature News n°1 13/20 feb 2022

Benvenuti e buona lettura

Ambiente e clima
Una tempesta ha investito gli USA centro-est: voli cancellati, tempeste di fulmini e tornado.

Negli ultimi giorni grosse tempeste hanno interessato gli USA causando interruzioni critiche dei viaggi e minacciando gravemente la vita delle persone in molti stati. 

La tempesta ha attraversato gli Stati Uniti centrali e si è diretta verso gli stati orientali recando con se fenomeni meterologici gravi come pioggie torrenziali, inondazioni e forti venti.

Le autorità hanno emanato diversi avvisi per il maltempo e le inondazioni improvvise e anche tornado in diverse aree.Gli esperti hanno comunque dichiarato che si tratta di tempeste da record per gli effetti rilevati in alcune aree e che non si verificavano da decenni.

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), il National Weather Service (NWS) hanno emesso vari avvisi (leggete qui) per inondazioni improvvise nella valle dell’Ohio giovedì 17 Febbraio. 

Vicino il lago Erie ha avuto luogo una slavina di ghiaccio o e così l’acqua del fiume è aumentata di livello. Sempre nella giornata di giovedì le autorità meteorologiche hanno emanato un avviso di tornado per le aree nord della capitale dello stato Jackson.

Insomma una situazione da tenere sotto controllo e molto preoccupante. Che sia l’ennesimo segno dei cambiamenti climatici che stiamo vivendo? Forse dovremmo riflettere su queste tempeste ed eventi meteorologici che stiamo vivendo e che non sono più così improvvisi. Fatemi sapere cosa ne pensate in fodno all’articolo.

Flora e Fauna
Gli scienziati hanno scoperto come i pesci sono coscienti della loro immagine riflessa in uno specchio.

L’auto riconocimento speculare, conosciuto come MSR (Mirror Self Recognition) è una prova di autoconsapevolezza, in pratica una sorta di valutazione sul fatto che gli animali riescano a riconoscersi. Come viene testata? Gli animali devono superare dei test in cui sono indotti a toccare un segno che viene messo sul loro corpo, il quale può essere visto solo indirettamente in uno specchio. Questo procedimento viene utilizzato per valutare la capacità MSR di un animale.

Questi test vengono condotti su vari animali e i risultati degli altri animali , scimpanzè a parte, che hanno superato il test, sono stati messi in dubbio e quindi ciò rende i test stessi inconcludenti.

A smentire questo per è arrivato un team di ricerca internazionale con a capo Masanori Kohda della Graduate School of Science della OSaka City University, fornendo ulteriori prove che il pesce Labroides dimidiatus ha la capacità di MSR. Questo è stato testato affrontando le critiche che vennero fatte al loro precedente lavoro rispetto a questa specie di pesce pulitore.

“In precedenza, avevamo mostrato tre pesci pulitori su quattro che si grattavano la gola diverse volte dopo aver nuotato davanti a uno specchio usando un segno marrone sull’area della gola di L. dimidiatus, un numero alla pari con studi simili condotti su altri animali come gli elefanti , delfini e gazze”, afferma il professor Kohda in un rapporto pubblicato su PLOS Biology.

 

In pratica la critica che venne mossa a questo studio precedente era il fatto che il campione di analisi era troppo piccolo e per questo non fattivamente considerabile. Ma il team ha collaborato con il Max Planck Institute of Animal behaviour in Germania, aumentando la dimensione dei pesci pulitori a 18 esemplari e così i risultati sono stati molto soddisfacenti: 17 esemplari e cioè il 94%  ha dimostrato di avere lo stesso comportamento del precedente studio. 

Leggete la nota pubblicata qui.

Geologia e Paleontologia
Prima scoperta al mondo: dinosauro trovato nello stomaco di un coccdrillo fossilizzato.

Questa scoperta ha dell’incredibile e ci arriva dalla terra che ancora oggi riserva sorprese: sto parlando dell’Australia.

Gli scienziati sono rimasti scioccati nell’aver scoperto le ossa frammentate di un dinosauro ornitopode giovane all’interno dello stomaco di un coccodrillo.

Il ricercatore White ha affermato: “Questa è la prima volta che viene scoperto un coccodrillo con resti di dinosauro nello stomaco“.

Secondo il Dr. White la connessione e il comportamento delle creature che vissero in Australia milioni di anni fa continueranno a essere rivelati della relazione e dal comportamento di questo coccdrillo preistorico e dal suo ultimo pasto.

Di questi dinosauri ornitopodi si sa che erano piccoli mangiatori di piante e che abitavano il pianeta più di 100 milioni di anni fa.

Dal momento che le ossa erano troppe delicate per estrarle dal suolo i ricercatori , avvalendosi della moderna tecnologia, hanno creato una fotografia a raggi x dei resti di questo piccolo dinosauro, che a detta del Dr. White aveva un peso di 1,2 kg circa.

I file dei dati scansionati sono stati poi utilizzati per una ricostruzione 3D e il Dr. White è soddisfatto dall’impiego di queste nuove tecnologie perchè dice “Queste metodologie stanno dando nuova vita a ciò che possiamo vedere all’interno dei fossili.

Per quanto riguarda il coccodrillo, il coccodrillo d’acqua salata (Crocodylus porosus), che è stato in cima alla catena alimentare per milioni di anni, è una delle specie più letali dell’Australia.

Sono i rettili più grandi del mondo, con una lunghezza media da 5 a 7 metri. I coccodrilli cacciano nelle zone umide tropicali dell’Australia, inclusi fiumi, laghi e persino i confini dell’oceano.

La notizia completa qui.

Dall'Italia

La sezione del WWF Italia della Laguna di Orbetello lancia una fantastica iniziativa!

Se avete mai pensato di fare qualcosa di concreto per la natura e voler dare una mano questa è un’occasione giusta. Aiutare queste specie di uccelli che vivono in ambienti molto fragili è importantissimo.

Dettagli nella locandina qui a fianco. In ogni caso vi lascio anche i contatti.

  • Tel: 0564/870198 – 388/4231098
  • Indirizzo: SS Aurelia km 148.300, Località Ceriolo III° Albinia – Orbetello (GR).
  • Direttore della Riserva – Fabio Cianchi: 320/8223972
  • Email: oasiorbetello@wwf.i

 

La sezione Lipu di Rende sta portando avanti un lavoro straordinario da oltre 30 anni ormai in calabria. Anche quest’anno è iniziato il monitoraggio per tutelare le nidificazioni di Fratino sulle spiagge calabresi. 

Si tratta di una specie che nidifica in un ambiente veramente fragile quale la spiaggia e l’azione dei volontari è veramente di vitale importanza per la specie. I volontari hanno creato un gruppo facebook dove è possibile iscriversi e richiedere di partecipare alle iniziative.

Lo trovate cliccando qui.

In ogni caso vi lascio anche i contatti.

  • info@lipurende.it
  • http://www.lipurende.it/

Gruppo facebook consigliato: Birdwatching & Wildlife

Le tre foto più belle della settimana scelte da me
Lasciate qui i commenti sugli articoli e le notizie di questa settimana

Entrate nel canale Telegram per ricevere guide naturalistiche gratuite e contenuti ogni martedì.

Whatsapp me

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Ogni settimana contenuti gratuiti (guide naturalistiche, materiali pdf), la rubrica nature news dal mondo in anteprima e tanto altro!
Presentati
Lascia qui la tua mail

Filling this form or contacting me in any way available on this website you agree with the privacy policy.

Share
Back to Top
Back to Top
Close Zoom
All the content is © Giuseppe Intrieri
Translate »